Skip to main content

Quello che Cisco non vi dirà dei router ISR G1 e G2

Cisco ha recentemente spinto i clienti ad adottare la sua piattaforma di router edge di nuova generazione (ISR Gen2, 1900/2900/3900). Il vostro Cisco Account Manager potrebbe avervi già contattato per parlare di come effettuare la migrazione dall'infrastruttura di generazione corrente basata sui router ISR Gen1 (1800/2800/3800). Di sicuro, la nuova piattaforma è incredibilmente veloce e molto potente ma, di fatto, che cosa si ottiene veramente da questo aggiornamento?

Esistono certamente alcuni motivi validi per passare ai router ISR G2.  Di seguito è riportata la trascrizione di un'intervista con uno dei nostri capotecnici, che analizza a fondo questa decisione dal punto di vista tecnico:

D.  Esistono situazioni che impongono ai tecnici di rete di passare dai router ISR G1 ai router ISR G2?

R.  Assolutamente, ma si presentano molto più raramente di quanto non si pensi.  Per questi piccoli router, la scelta si riduce effettivamente ai requisiti di velocità dati e alle interfacce fisiche necessarie.  Per le connessioni al di sotto dei 100 Mbps, un router 1800 o 2800 offre una potenza più che sufficiente.  Se è necessaria una velocità dati dai 100 ai 500 mb, il modello 1900 o 2900 è l'ideale, anche se in genere possiamo offrire un modello 3800, che in questi casi usufruisce di un enorme sconto sul prezzo.  Per le connessioni oltre i 500 mb è preferibile il modello 3900.

D.  Questi dispositivi non vengono normalmente utilizzati come router edge? Le aziende non usano in genere connessioni al di sotto dei 100 mb?

R.  Esatto. Proprio per questo i router ISR G1 (1800, 2800 e 3800) costituiscono una soluzione ottimale.  Disponibili a un costo pari a un terzo di quello dei router G2, i router G1 sono più che sufficienti per la maggior parte degli ambienti con connessioni fino a 100 mb.

D.  Esistono altre situazioni in cui un'azienda dovrebbe preferire un router G2 a un router G1?

R.  Sì. Come ho detto prima, l'altro motivo può essere costituito dalle interfacce fisiche, anche se raramente sono necessarie. Se un'azienda ha bisogno di un modulo WAN EHWIC-ESG o 4G Wireless, occorre passare ai router G2 ma, a parte questo caso, la serie G2 non offre vantaggi importanti in termini di interfacce fisiche rispetto alla serie G1.

D.  Parlami delle diverse opzioni software disponibili per le due serie.

R.  L'ultima versione per la serie G1 è la 15.1(4)M, un software ricco di funzionalità, affidabile e con un numero minimo di bug.  Le funzionalità della versione 15.2 del software sono necessarie molto raramente, ma anche questo aspetto  deve essere tenuto in considerazione (sebbene raramente). Vale la pena di sottolineare che il software per la serie G2 è ancora pieno di bug, mentre quello per la serie G1 è molto più maturo, e offre pertanto una stabilità superiore. Aggiungo inoltre che, se il cliente utilizza Call Mrg Express o Unity Express, è consigliabile utilizzare la serie G2, perché queste funzionalità sono strettamente legate alla chiave di licenza e al software, ed è fondamentale che siano coperte da un contratto SMARTnet.

D.  Quando verrà interrotto il supporto SMARTnet per la serie G1?

R.  Il supporto SMARTnet è stato interrotto nel novembre 2012, ma il nostro programma Netsure può offrire supporto di altissimo livello a un costo nettamente inferiore, e per tutto il tempo richiesto dall'azienda. Per informazioni dettagliate su Netsure, è possibile visitare il sito www.curvature.com/maintenance.

Pensate per un attimo alla vostra rete di casa. In genere si utilizza un modem via cavo o xDSL collegato a un router, che a sua volta collega i dispositivi tramite una NIC Gigabit (1.000 Mbps).  A seconda del livello di servizio acquistato dall'ISP, il modem può fornire una velocità compresa tra ~1 Mbps e ~5 Mbps.  Se Intel dovesse improvvisamente offrire una NIC da 10 Gigabit, insistendo sugli incredibili livelli di velocità e potenza delle nuove NIC, non lasciatevi impressionare, perché il collo di bottiglia della vostra connessione è, e probabilmente sarà sempre, la velocità del modem, pari a 1-5 Mbps.  Sareste disposti a pagare questo aggiornamento?  Ovviamente no.

Quando Cisco ha introdotto i router serie 1900, 2900 e 3900, ha incluso un notevole aumento di prestazioni, ma la maggior parte degli utenti non ne ha mai beneficiato perché utilizza in genere connessioni T1 o T3.  Supponete di utilizzare un router 2811 con sei linee T1 (con schede VWIC per massimizzare la densità). Ogni linea T1 ha una larghezza di banda di 1,54 Mbps, per un totale di 9,24 Mbps.  Il modello 2811 fornisce una velocità dati di 61 Mbps (2821=87 Mbps e 2851=112 Mbps). Supponete ora che il rappresentante Cisco suggerisca di rimuovere completamente l'infrastruttura attuale per implementare router serie 2911, che permettono di aumentare la velocità dati alla bellezza di 180 Mbps.  Effettuereste l'aggiornamento per beneficiare di tale aumento della velocità dati?  E se questo rendesse obsoleto il vostro investimento in WIC ed NM, imponendovi di acquistare anche nuove schede di interfaccia per ottenere una velocità dati che non raggiungerete mai?  E se questo vi imponesse anche di passare a un'immagine IOS universale, che richiede chiavi apposite per sbloccare le funzionalità del router?

In sostanza: Curvature continuerà a fornirvi prodotti della serie 1800, 2800 e 3800 finché ne avrete bisogno, a un costo nettamente inferiore a quello della serie G2, e i router serie G2 sono raramente necessari dal punto di vista tecnico. Per le connessioni oltre i 100 mb è consigliabile utilizzare un router G2 o 3800) e per quelle oltre i 500 mb è consigliabile un router 3900. Se utilizzate Call Mrg Express o Unity Express, oppure avete bisogno di una delle rare funzionalità esclusive della versione 15.2 del software, è consigliabile passare a un router G2. Nella maggior parte dei casi, queste unità vengono utilizzate per semplici applicazioni e i tecnici hanno bisogno di questi router solo per eseguire in modo ottimale alcune semplici attività. Alla luce di questi fatti, i router G1 costituiscono una soluzione ottimale e, se a ciò si aggiunge l'enorme risparmio sui costi e la maggiore stabilità del software, la serie G1 risulta decisamente più interessante.

Per quanto riguarda il mercato, le serie 1800, 2800 e 3800 sono in genere disponibili con uno sconto superiore al 75-80% sul prezzo di listino, mentre le serie 1900, 2900 e 3900 sono scontate quasi del 50%. In magazzino abbiamo una scorta completa di unità ISR G1 e G2 con disponibilità immediata.

Tabella di confronto delle velocità dati tra le unità ISR serie G2 e quelle della serie originale