Skip to main content
General Manager, International
Tags: Maintenance , SDN
Date: Gennaio 28, 2015

L'SDN apre la strada alla manutenzione di terzi

SDN

Abbiamo seguito l'hype cycle nelle varie analisi annuali, ma ora che siamo appena agli inizi del 2015 è importante riflettere su quali neologismi tecnologici si confermeranno rilevanti, quali sono destinati a scomparire e quali invece diventeranno un bene tangibile per l'IT.

Una cosa è certa: il software-defined networking continuerà a essere un tema di grande interesse. Al momento, assistiamo alla contrapposizione di numerosi attori del mercato che cercano di influenzare, dare forma e definire il significato finale dell'SDN. Sembra essere il "patrimonio" più prezioso su cui moltissimi giganti del settore hanno iniziato ad avanzare pretese. La posta in gioco per aziende come Cisco e Brocade è molto alta, poiché dipendono fortemente da soluzioni hardware-specific per l'SDN e il reddito derivante dagli aggiornamenti delle reti costituisce una quota importante dei loro ricavi e profitti complessivi.

Quindi, invece di fare congetture sul futuro dell'SDN, vediamo qual è la sua posizione attuale. Al momento, il mondo dell'SDN è fortemente dominato da pochi colossi tecnologici, come Google, e ci vorrà del tempo prima che l'SDN diventi una realtà tangibile per le aziende. Questo è l'attuale stato del mercato per le aziende e le organizzazioni di dimensioni più piccole:

  • Le organizzazioni di recente costituzione, più piccole e agili, vogliono evitare qualsiasi tipo di ecosistema chiuso o di soluzione hardware-specific: pertanto, stanno adottando un approccio basato sulle applicazioni e sui servizi
  • Che cosa significa tutto questo? I clienti non sono sicuri di cosa possa significare per loro l'SDN: c'è molta confusione e il polverone ancora non si è dissipato

A fronte dell'evoluzione attuale dell'SDN sul mercato e dei potenziali vantaggi che questa tecnologia può offrire ai clienti, il mio consiglio è quello di mantenere un atteggiamento attento e pragmatico, considerando con attenzione dove si esegue l'aggiornamento e soprattutto perché l'aggiornamento è necessario.

  • Evitate, ove possibile, di effettuare aggiornamenti delle policy di tipo tradizionale
  • Optate per servizi di manutenzione di terzi che vi danno la possibilità di condurre il gioco e decidere dove e cosa è opportuno aggiornare
  • Se le apparecchiature che utilizzate attualmente soddisfano le esigenze della vostra azienda, continuate a usarle in questo periodo di transizione

Non è il momento giusto per procedere a un aggiornamento su vasta scala dal momento che, fra un paio d'anni, si avrà sicuramente una visione più chiara dei vantaggi che potrà apportare l'SDN nel processo di aggiornamento

Share this article