Curvature utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza utente. Continuando a navigare su questo sito, acconsentate a noi di impostare i cookie.

Chat dal vivo

Email

Telefono

Richiedere un preventivo

Schneider Electric Case Study

Category: Case Studies

Schneider Electric sceglie Curvature per promuovere la connettività e l’innovazione continua in tutto il mondo

Schneider Electric è leader nella trasformazione digitale delle soluzioni per l’automazione e la gestione dell’energia, implementate negli edifici a uso generico o residenziale, nei data center, nelle infrastrutture e in diversi settori produttivi. Il prodotto di punta dell’azienda, EcoStruxure™, è una piattaforma con un’architettura di sistema aperta, interoperabile e compatibile con l’Internet of Things progettata per generare un valore aggiunto in termini di sicurezza, affidabilità, efficienza, sostenibilità e connettività.

EcoStruxure™ è basato sui recenti sviluppi nel campo dell’Internet of Things, della mobilità, dei sensori, dell’ambiente cloud, delle funzioni di analisi e della sicurezza informatica, EcoStruxure™ è innovativo da ogni punto di vista e combina applicazioni, analisi e servizi con un sistema di prodotti connessi e di controlli perimetrali. Schneider Electric occupa oltre 140.000 dipendenti in 1.100 sedi di 100 paesi diversi ed è leader indiscusso nel campo delle soluzioni per la gestione dell’energia.

Come sostiene Dave Kelly, Connectivity Service Line Program Manager per Schneider Electric, una priorità centrale per l’azienda è garantire che i clienti e i dipendenti possano accedere ovunque, in qualsiasi momento e con qualsiasi dispositivo ai servizi e alle informazioni di cui hanno bisogno. “Compito della nostra azienda è creare una rete che sappia dare risposta alle aspettative e alle richieste degli utenti” spiega Dave Kelly. “Aspiriamo ad offrire la connettività’-come-un-Servizio incentrata sugli utenti, incentivando talenti, orientata alle aziende e tecnologicamente innovativa.”

La sfida

In quest’ottica l’azienda ha predisposto un team globale dedicato alle operazioni, formato da 80 professionisti che hanno il compito di implementare e gestire una rete WAN MPLS a prestazioni elevate, nella quale risiedono il 95% dei router e degli switch Cisco di ultima generazione. Guidato da un impegno verso l’innovazione, la diversità e la sostenibilità, Schneider Electric ha iniziato a trasferire utenti e applicazioni nel cloud e a scoprire tutti i vantaggi offerti da un modello di rete ibrido basato su soluzioni white-box e sulla tecnologia SDN (Software-Defined Networking).

“Vogliamo precorrere i tempi” afferma Kelly. “Schneider Electric può contare su un team dedicato all’innovazione che resta sempre aggiornato sulle più recenti tecnologie digitali e si adopera per fare in modo che i clienti, sia interni che esterni, siano sempre connessi, in linea con la nostra mission “Life is On”.” Coerentemente alla mission aziendale, nel 2014 Schneider Electric ha sciolto i team regionali dedicati al supporto IT e ha introdotto un modello globale composto da metodologie standardizzate e un workflow di tipo “Follow-the-Sun”. “Il nostro obiettivo è mettere a punto un framework consolidato che ci consenta di eseguire tutti i servizi end-to-end e disporre di tutte le funzionalità necessarie per soddisfare i requisiti dei clienti” aggiunge.

Di fronte alla crescita uniforme e sostenuta del business e ad una serie di acquisizioni ed espansioni aziendali, il team delle operazioni doveva costruire la rete su solide fondamenta, in modo che fosse in grado di collegare nuove posizioni ed un numero crescente di utenti in tutto il mondo. “Non è stato facile integrare tutti i componenti delle reti aziendali, nuove o già acquisite, in un unico sistema” afferma Kelly. “Ci serviva una mano per gestire una serie interminabile di progetti, che risultavano indispensabili per il consolidamento dei diversi fornitori di soluzioni di rete.”

In passato Schneider Electric si rivolgeva ai maggiori provider di servizi, come Dimension Data, IBM e Unisys, e ai partner di canale Gold, per supportare le implementazioni, gli aggiornamenti e l’assistenza continua a livello globale. Il problema era ottenere un servizio professionale e reattivo che offrisse una qualità sempre elevata in tutte le sedi. “Volevamo avere un unico punto di riferimento per gestire tutte le esigenze della nostra azienda” afferma Kelly. “Ma non siamo mai riusciti a trovare un fornitore che fosse all’altezza di questo compito e garantisse un livello costante di supporto e assistenza.”

Oltre a rispettare gli standard globali relativi all’assistenza e alla qualità del servizio, Schneider Electric doveva garantire una connettività coerente e conforme a tutti gli utenti e in tutte le posizioni. “L’obiettivo era acquisire un maggiore controllo e una migliore visibilità sull’intera rete” rimarca Kelly. “La standardizzazione delle soluzioni in linea con le migliori pratiche globali è stata fondamentale. Avevamo bisogno di un partner globale che ci aiutasse a confrontarci con una realtà caratterizzata da un flusso incessante di problemi operativi, apparecchiature da implementare e nuovi progetti.”

La soluzione

Per far fronte al ritmo sostenuto della crescita, Schneider Electric ha creato un team di esperti dedicato all’approvvigionamento, che supervisiona l’acquisto di tutti gli hardware e gestisce la presenza predominante delle apparecchiature di rete Cisco. La maggior parte degli acquisti e degli aggiornamenti dei sistemi hardware era solitamente disciplinata da contratti di leasing quinquennali, ma esisteva un metodo più innovativo e flessibile per gestire la rete globale dell’azienda, come è emerso durante una conversazione telefonica quanto mai opportuna tra un rappresentante Curvature e un procurement specialist della sede di Barcellona dell’azienda.

Nel corso del primo incontro è risultato subito evidente che NetSure®, la soluzione di manutenzione indipendente di Curvature, avrebbe consentito a Schneider Electric di prolungare la vita utile delle apparecchiature Cisco più affidabili oltre i cinque anni del contratto di leasing. Inoltre, essendo la più importante società al mondo nel settore dei servizi di manutenzione IT indipendenti, Curvature aveva chiaramente le dimensioni e le competenze necessarie per consentire a Schneider Electric di ottimizzare gli investimenti nelle infrastrutture di rete e migliorare al contempo la gestione del ciclo di vita dei prodotti. “Con Curvature ci siamo subito resi conto che potevamo ridurre i costi legati alla manutenzione” osserva Kelly. “Durante l’anno successivo abbiamo avuto la conferma che scegliere Curvature come fornitore di assistenza alternativo ai produttori legacy era stata una scelta vantaggiosa.”

Curvature non offriva soltanto servizi e hardware a un prezzo estremamente competitivo rispetto ai produttori e ai partner di canale, ma superava la concorrenza anche per quel che concerne l’erogazione tempestiva del supporto. “L’assistenza clienti di Curvature è la migliore in assoluto” commenta Kelly. “Niente è un problema e c’è sempre un operatore disponibile dall’altra parte del telefono ad occuparsi di qualsiasi problema. E i tempi di risposta sono eccezionali.”

Un altro punto di forza era la presenza globale di Curvature. “Curvature raggiunge ogni angolo del mondo” aggiunge Kelly. “Se il tecnico non era già presente in sede, l’azienda si adoperava per inviarlo sul posto. La presenza globale di Curvature faceva al caso nostro, perché ci consentiva di soddisfare i requisiti globali della nostra azienda.”

Kelly è stato subito conquistato dall’offerta completa e dalle competenze comprovate di Curvature, ma per gli stakeholder interni è stato più difficile capire come l’adozione di un unico fornitore di soluzioni globali potesse offrire vantaggi di più ampia portata. Con il progressivo aumento delle attività di manutenzione affidate a Curvature, Kelly scopriva nuove opportunità per ottenere notevoli risparmi e migliorare la qualità del supporto, estendendo l’assistenza indipendente ad altre sedi aziendali.

Curvature è poi riuscita a guadagnare il consenso di tutta l’azienda quando Schneider Electric ha emesso un RFP per un piano di manutenzione su scala mondiale, dopo i successi ottenuti da Curvature nella gestione del supporto in America del Nord e nell’area EMEA. “L’RFP di supporto globale ci ha aperto gli occhi, perché mostrava chiaramente la concorrenza agguerrita dei fornitori legacy” ricorda Kelly. “Curvature surclassava tutti i concorrenti in un confronto alla pari, offrendo un risparmio del 60%. Abbiamo provato ad aggiungere altri componenti all’ambito dell’assistenza e Curvature è riuscita comunque a garantire un risparmio complessivo superiore al 45% rispetto alle altre offerte.”

I vantaggi

Come punto di riferimento globale per la manutenzione e l’assistenza dell’infrastruttura di rete, Curvature è spesso la prima e ultima linea di difesa quando si tratta di aggiornare o sostituire un’apparecchiatura. “Una caratteristica che rende unica Curvature è il tempo di consegna effettivo delle apparecchiature” afferma Kelly. “I prodotti Curvature arrivano a destinazione entro 24 ore, mentre per i prodotti dei partner di canale Gold o dei produttori sono necessarie da otto a 12 settimane. Curvature ci dà una grande flessibilità.”

Ed è questa flessibilità che consentirà a Schneider Electric di estendere NetSure alle sedi della regione APAC nel corso del prossimo anno. “Non è soltanto il prezzo competitivo, è il valore complessivo della nostra relazione con Curvature a fare la differenza” afferma Kelly. “In base alla nostra esperienza, Curvature è in grado di erogare un’assistenza eccellente; l’azienda ci aiuta a gestire i problemi di supporto anche se riguardano apparecchiature escluse dal contratto di manutenzione.”

Ecco un esempio. Nell’estate del 2016 si è verificato un guasto a uno switch in un grande stabilimento produttivo di Schneider Electric presso Nizza, in Francia. Il guasto era avvenuto di venerdì e rischiava di compromettere le attività aziendali, anche perché il produttore coinvolto non dava alcuna risposta. Kelly ha quindi contattato Curvature e la risposta è stata immediata: i tecnici e lo switch di ricambio sono arrivati il giorno successivo.

Dopo aver collaborato con il team delle operazioni di Schneider Electric per ripristinare le funzionalità durante il weekend, Curvature è tornata il weekend successivo per aumentare la ridondanza del componente in questione. “L’assistenza fornita è andata ben oltre le aspettative” spiega Kelly. “E la dirigenza se ne è accorta: la dedizione di Curvature non smette mai di stupire.”

Più recentemente, un guasto a uno switch in un impianto olandese è stato risolto prontamente dal team di Curvature, anche se il componente non era incluso originariamente nel contratto NetSure. “Curvature ha spedito un nuovo switch e ripristinato le attività in meno di cinque ore” spiega Kelly. “Non saremmo riusciti a ottenere questo risultato con il produttore o con un altro partner. Soltanto Curvature poteva intervenire così rapidamente.”

Oltre al servizio di assistenza immediato, Schneider Electric ha iniziato anche ad avvalersi delle strategie di approvvigionamento alternative di Curvature, che consentono di ottenere maggiori risparmi sulle apparecchiature di rete. Gli acquisti effettuati consistono in genere nell’aggiornamento delle apparecchiature esistenti, che non risultano conformi a livello globale o che non possono essere aggiornate come richiesto. La possibilità di acquistare apparecchiature ricondizionate da Curvature ha consentito a Schneider Electric di rispondere in modo semplice, veloce e conveniente alle varie richieste delle business unit o delle nuove sedi. Il team dei servizi Curvature, composto da professionisti altamente qualificati, gestisce tutte le richieste in collaborazione con il ipartimento approvvigionamenti di Schneider Electric.

Il livello costante e avanzato delle competenze tecniche di Curvature consente di condurre analisi pratiche della rete, che si sono rivelate indispensabili per stabilire gli accordi sul livello di servizio (SLA) di ogni dispositivo della rete globale di Schneider Electric. Curvature offre inoltre soluzioni eccellenti per il supporto degli ambienti ibridi, tra cui SMARTnet e NetSure.

Le due aziende conducono business review trimestrali per ottimizzare ulteriormente le strategie legate alle reti e identificare le aree di miglioramento o i potenziali problemi prima che possano avere un impatto sulle operazioni aziendali. In futuro Schneider Electric farà maggior affidamento sui servizi professionali di Curvature e assegnerà al team preposto la gestione dei progetti di implementazione correnti, concentrandosi sul miglioramento dell’esperienza degli utenti e sulle ottimizzazioni strategiche della rete.

Grazie a Curvature, Schneider Electric sarà in grado di strutturare il proprio service desk in modo che le sue capacità siano commisurate alla crescita continua e all’espansione globale dell’azienda. “Non è la tecnologia che aiuta a risolvere i problemi: sono le persone” conclude Kelly. “Con Curvature abbiamo un rapporto diretto e consolidato, che ci assicura un netto vantaggio sulla concorrenza. In futuro continueremo ad avvalerci dei suoi servizi professionali con modalità sempre diverse.”

Scaricare case study

Twitter Facebook LinkedIn
2810 Coliseum Centre Drive Suite 600 28217 Charlotte, NC
+1(704)921-1620 usasales@curvature.com